Interprete di realtà

Storia di un dono

Storia di un dono

Storia di un dono

Ho ricevuto questo dipinto più di un anno fa. Avevo appena tenuto la mia prima conferenza a Milano, presentavo il mio metodo di lettura della realtà con i Tarocchi.
Ricordo quel giorno come fosse ieri, l’agitazione della prima volta era mista all’entusiasmo e alla paura di espormi. E tra i partecipanti c’era un’amica speciale che, in realtà, conoscevo poco.

Qualche giorno dopo incontrai di nuovo quest’amica e, con mia grande sorpresa, aveva un regalo per me. Non era il mio compleanno, né l’onomastico, quindi nessuna ricorrenza, pensai. Le chiesi perché, prima ancora di guardare cosa fosse quel rotolo di carta parati che scorgevo nelle sue mani. Mi disse di guardare perché avrei capito.

Apro il rotolo e sì, da un lato, era proprio una striscia di carta da parati, con la sua firma e una dedica scritta, ma sull’altro c’era questo dipinto.


Mi disse che mi aveva osservato durante la conferenza ed è così che mi vedeva. Non aveva un perché per questo regalo, era solo un dono ricevuto all’improvviso per ricordarmi della nostra natura magica.

Da quel giorno custodisco questo insolito ritratto e ogni tanto lo guardo, come fosse un promemoria.
Quel giorno ha rappresentato per me un nuovo inizio, era il giorno della scelta di rendere la mia missione personale un mestiere vero e proprio e questo dipinto soprattutto rappresenta la volontà e la decisione di essere sempre trasparente e di condividere il più possibile me stesso.

Ci ho messo più di un anno a condividere questo ritratto, ma ho deciso di farlo oggi per mandare un messaggio a tutte quelle persone che hanno timore di mostrarsi per chi sono, che hanno paura di esporsi e nascondono il loro vero potenziale, che hanno un dono e non lo utilizzano per diversi motivi.

C’è una parte di me che si è sempre sentita così e queste sono le domande che hanno accompagnato l’inizio del mio percorso.

 

Perché ho così paura di essere me stesso?

Perché credo che alcune mie qualità siano dei difetti?

Cosa o chi mi ha fatto credere che fosse così?

 

Poi ogni tanto mi ricordo che non appartengo a questo mondo, dove siamo solo di passaggio, e mi ricordo anche che se siamo qui… un motivo c’è!

 

Grazie Arianna per questo dono. 🙏

 

Un abbraccio

Alberto

Alberto

Incontro le persone che vogliono scoprire il perché di ciò che accade nella loro vita per poter essere liberi di creare la propria realtà. Leggi tutto...

Sii il primo a lasciare un pensiero qui, commenta!
Scrivi un commento

Scrivi un Commento