Interprete di realtà

Simbologia del lucchetto e della serratura

Simbologia del lucchetto e della serratura

Simbologia del lucchetto e della serratura 🔓

Ogni tanto mi sembra di vivere in un videogioco. Hai presente quelli in cui devi raccogliere degli oggetti che, combinati con altri, sbloccano il livello successivo? Ecco, un po’ come Super Mario.
 

Tempo fa, camminando per la città con il mio compagno Diego, avevo trovato una chiave, eretta verso l’alto, adagiata contro il telaio di una finestra. Mi ha colpito così tanto che sono andato a ricercare a fondo la simbologia della chiave, e ne ho parlato anche qui, ricordi?

 

La serratura ha bisogno di una chiave

 

La chiave parla di libertà, di scoperta e di conoscenza. Dell’opportunità di sbloccare una situazione, di entrare in una nuova fase. Per me, trovarla ebbe un significato importante in quel periodo. Sentivo che non avevo gli strumenti per cambiare delle situazioni, in ambito personale e professionale. Era una giornata piovosa e quella chiave sembrava riflettere l’unico raggio di sole che era riuscito a oltrepassare le nuvole. Mi aveva illuminato, mi aveva ricordato che avevo la chiave. Era su una finestra, altro simbolo potente che indica che spesso guardiamo il mondo da fuori, senza entrarci o comunque con la sensazione di non poter partecipare alla realtà che stiamo osservando. Come quando te ne stai a guardare il mondo ideale dalla finestra, appunto. Ma quella chiave forse voleva ricordarmi che potevo aprire una porta e uscire fuori, andare là dove volevo andare.
 
Oggi, dopo cinque mesi esatti, ho trovato un lucchetto aperto. A essere onesti questa volta è stato il mio compagno a trovarlo, mentre eravamo insieme. Era sulla striscia del posto auto, disegnata sull’asfalto, intorno alla nostra auto.

Trovare un lucchetto aperto

 
Il lucchetto, e in generale la serratura, è il simbolo complementare della chiave. Parla di sicurezza, di mistero, di protezione, di censura e di blocco e al tempo stesso anche di apertura, superamento di barriere, sblocco e liberazione. A differenza della chiave, infatti, la simbologia del lucchetto è soggetta a interpretazioni contrastanti in base al fatto che questo sia aperto o chiuso. Inoltre se la chiave simboleggia il principio attivo – o energia maschile – la serratura è principio ricettivo – o femminile.  
 
Quale situazione si è sbloccata?
Quale confine si sta aprendo?
Sarà un caso che fosse posato su un altro simbolo di “confine” come le strisce del parcheggio?
 
La simbologia del lucchetto aperto è la rivelazione di un mistero, il superamento di un ostacolo ma soprattutto il via libera alle energie che sono state compresse. Il lucchetto oggi è anche ricordato come simbolo dell’amore e della relazione di coppia e ho scoperto che non è un’usanza recente quella degli innamorati di applicarli sui ponti, ma è una tradizione di oltre duemila anni. In questo post non parlerò di questo, però. 

Interpretare segni e coincidenze

Personalmente non interpreto segni e coincidenze come dei presagi o delle premonizioni. Anzi, se la nostra attenzione va su un particolare elemento della realtà i motivi sono principalmente due:
• in noi è attivo un tipo di energia simile, per cui riconosciamo a noi simboli affini secondo la legge di risonanza e vederli all’esterno ci aiuta ad avere dei feedback su ciò che avviene all’interno di noi, come due diapason che si influenzano a vicenda con la propria frequenza;
abbiamo bisogno di un certo tipo di energia per andare al livello successivo di una determinata circostanza e la realtà ci ricorda, tramite alcuni simboli, che cosa possiamo attivare in noi, magari proprio tra le abilità che usiamo meno, per andare avanti, secondo la legge dello specchio.
Come riconosciamo se un segno è un segno per noi oppure una coincidenza fortuita?
Questo può dirlo solo la nostra intuizione. Il mio metodo prevede una tecnica che a mio avviso non lascia spazio a dubbi: abituarsi a farsi delle domande.
Se facciamo una domanda, la realtà ci risponde. La realtà che noi osserviamo del mondo esterno è estremamente soggettiva perché corrisponde a una serie di segnali che noi riceviamo dal mondo esterno. Quindi la realtà ci parla costantemente. Per sapere di cosa sta parlando, dobbiamo abituarci ad aprire un dialogo, dando la direzione della conversazione. Il modo migliore per me è fare delle domande alla realtà e restare in ascolto, in ricezione. Sono consapevole che queste domande le sto facendo a me stesso, ma il punto interrogativo attiva la ricerca della risposta. La domanda mi mette in condizione di cercare conferme in modo esplorativo e attivo. Così quando incontro sulla mia strada un segnale, posso interpretarlo sulla base delle domande che mi sono fatto.
Oh, poi te lo dico onestamente, questo è il mio modo di percepire la realtà. Quello che posso dirti è di provare, sperimentare tu stesso, e trovare il tuo personale metodo per interpretare la realtà. 🙂

Andare oltre i confini

Tornando alla simbologia del lucchetto, ieri sera a fine giornata, ho ricevuto una notizia. Era una risposta che aspettavo da due settimane. Con questa risposta ho avuto la conferma che si è sbloccata una situazione che va avanti da più di due settimane! Il lucchetto non è stato un presagio per me, ma come messaggio mi ha dato la sicurezza che cercavo per affrontare questa situazione. Inoltre, la simbologia del lucchetto mi ha dato la forza per affrontare un’altra circostanza, per spingermi oltre i limiti, i miei confini, e superare una resistenza.

 

Ti è mai successo di vivere esperienze simili? Spesso andiamo alla ricerca di esperienze paranormali nella nostra vita, ma la verità è che sono proprio le esperienza super-normali che sanno sorprenderci!
Alberto

Alberto

Incontro le persone che vogliono scoprire il perché di ciò che accade nella loro vita per poter essere liberi di creare la propria realtà. Leggi tutto...

Sii il primo a lasciare un pensiero qui, commenta!
Scrivi un commento

Scrivi un Commento