Interprete di realtà

Andare avanti… sempre

Andare avanti… sempre

Andare avanti… sempre

Hai mai fatto caso che il tuo corpo è naturalmente orientato in avanti?

I piedi e le sue dita sono indirizzati in avanti, le ginocchia si piegano in avanti, il petto guarda in avanti, il nostro intero viso è rivolto in avanti…
Eppure molti dei nostri pensieri sono intrappolati nei ricordi, nei traumi e nelle esperienze del passato. Bloccati. Dotati solo della sensazione di non riuscire a guardare in altra direzione se non indietro.

A proposito di ricordi, oggi ho tirato fuori questa foto dal mio viaggio al Giardino dei Tarocchi della scorsa estate. Ispirato dall’arcano “Il Matto” imitavo la sua posizione, un po’ come si fa nello yoga, per avvertire l’essenza del messaggio che incarna.

Qual è la mia meta nella vita? – dice Il Matto.
Forse è per questo che a volte ci sentiamo bloccati? È perché non sappiamo dove andare e ci ancoriamo al nostro bagaglio di esperienze? Neanche fosse il tesoro più prezioso che abbiamo! Sì, sono ricordi preziosi, perché ci aiutano a non ripeterci, a imparare le lezioni che la vita ci ha dato. Il dono più grande, però, è l’esistenza che abbiamo davanti, quella che ancora dobbiamo esperire, quella che sa sorprenderci.

Il problema è che sa sorprenderci anche con dolore e sofferenza, vero?
Questa verità è diversa per ognuno di noi, perché misuriamo il dolore in base alle nostre esperienze. Ecco perché serve essere un po’ come “Il Matto” nella vita, perché lui sa lasciare andare quel bagaglio che si porta dietro e va. Il Matto va inesorabilmente avanti alla ricerca di qualcosa in cui incanalare la sua energia creativa.

Di fronte ai problemi, si dice, ricorda chi sei. Di fronte alla perdita, al dolore, alla scarsità, al lutto, alla fine –aggiungo – ricorda chi sei.
E se non sai chi sei, guarda il tuo corpo che sa esattamente chi dev’essere: orientato in avanti ti mostra dove proiettarti nella vita. In quell’unica direzione che conosce, quella direzione in cui l’evoluzione (o altro) ci ha voluto mettere per lasciare un messaggio scritto nelle nostre cellule.

Si va avanti… sempre.

Alberto

Incontro le persone che vogliono scoprire il perché di ciò che accade nella loro vita per poter essere liberi di creare la propria realtà.Leggi tutto...

Sii il primo a lasciare un pensiero qui, commenta!
Scrivi un commento

Scrivi un Commento