Interprete di realtà

Sta per cambiare tutto, ma non cambierà niente

Sta per cambiare tutto, ma non cambierà niente


Attenzione: questo post è ad alto contenuto di esperienza personale, sto per condividere con voi una parte del mio percorso, con un annuncio molto importante per me. È anche un po’ lungo, ma dopo questo mi prendo un mese di pausa, a voi chiedo solo un paio di minuti! 🙂

Qualche giorno fa ho anticipato nell’ultima video diretta che avrei fatto una PAUSA dal web, dopo più di un anno di attività online e offline dedicata ai “Tarocchi della realtà”.
Oggi inizia un mese di stop da ogni attività online su questo blog e sulla pagina Facebook, in pratica una pausa da tutte le letture della settimana e del mese, dai video e dalla scrittura di riflessioni e condivisioni.

Quest’anno HO IMPARATO molto attraverso la pratica e il contatto con le persone, con OGNUNO DI VOI… un’esperienza che mi ha dato veramente tanto. I Tarocchi mi hanno dato tanto e credo di aver dato anch’io altrettanto ai Tarocchi, nell’intento di migliorare la reputazione di questo potente mezzo di conoscenza.

Ho iniziato a utilizzarli 7 anni fa e mi hanno aiutato nel tempo ad acquisire fiducia nella mia intuizione e, soprattutto, a seguirla. E di tutto quello che ho scritto qui, tra riflessioni e ispirazioni, non mi è sfuggito niente. Ho lavorato su me stesso, rispondendo per primo a tutte le domande che scrivevo nelle letture collettive. Ho lasciato il precedente lavoro, le mie sicurezze, per seguire la mia STRADA e trovare il mio posto nel mondo. Ho seguito per un intero ciclo di 7 anni la via dei Tarocchi.

Non so a che punto sono arrivato lungo questo cammino, ma so che sono arrivato a conoscermi più di prima. A tal punto che ho compreso che voglio fare ciò che SONO e non identificarmi più in ciò che faccio. Ho compreso che non volevo essere “quello dei Tarocchi” perché se devo essere onesto, come ho deciso di essere, non è così.

La verità è che tutte le mie letture, pubbliche o private, sono sempre state guidate principalmente dall’intuizione. Ho utilizzato i Tarocchi come PONTE per arrivare agli altri, come canale di comunicazione per spiegare quello che faccio. Certo, avrei potuto utilizzare qualcosa di più facile e accettabile da portare nel mondo (non avete idea, o forse sì, di quante persone siano ancora spaventate alla sola idea di parlare di Tarocchi), ma era un passaggio necessario nella mia vita.
La carte sono state, per me, la materializzazione di questo mio modo di essere, sono un linguaggio simbolico molto vicino al mio modo di vedere il mondo, mi hanno aiutato ad esercitare l’intuizione, l’empatia e l’ascolto degli altri. 

Negli ultimi tempi si è attivato un grande movimento che vuole riabilitare la reputazione dei Tarocchi, per cui mi sento in pace a lasciare questo compito, perché so che ci sono molte persone valide che continuano a farlo. Ho fatto la mia piccola parte e continuerò a farlo nel cuore.
Così come non voglio più utilizzare questo strumento come scudo per nascondermi, voglio continuare a ESSERCI e condividere la mia esperienza, offrendo il mio punto di vista. Del resto, su questo blog, a leggere i Tarocchi siete stati anche voi, leggendo ogni post, riflettendo e condividendo la vostra esperienza, a volte con le parole, a volte con un cuore, una lacrima o un sorriso.

Vi ho spesso detto quello che non faccio, ma vi ho parlato poco di quello cha faccio. 
Mi sono definito “interprete e traduttore della realtà” perché quello che faccio è leggere i segni, decifrare simboli, unire i puntini e offrire una prospettiva più ampia della realtà. 
Sarò più esplicito. I Tarocchi sono stati il mezzo più potente che avevo a disposizione, ma quello che ho scoperto è che il vero STRUMENTO sono io.

In che senso? Qui viene il bello… Non lo so!

Non c’è una formula predefinita, né una procedura standard, né un libretto di istruzioni per essere se stessi. Questo è quello che farò nel prossimo mese, cercherò il modo più autentico per esprimere e condividere chi sono e quello che faccio. Lo farò prima dedicandomi del tempo di valore, mentre continuerò a lavorare solo con i consulti individuali, poi con un RITIRO introspettivo, un viaggio che posso fare senza muovere un passo. Perché, come mi ha insegnato un’amica, “non importa dove sei, conta come stai”.

Perché vi racconto tutto questo? Perché per me non siete solo dei profili, dei “mi piace”, dei commenti o dei click… voi siete parte di questo blog, anzi, come lettori in pratica è vostro!
Ecco perché vi dico GRAZIE per esserci e per aver letto fin qui.
Grazie anche a chi, da vicino, mi ha aiutato a fare questo passaggio.

Torno a settembre e mi auguro di riuscire a raggiungervi così come ho fatto finora e di potervi incontrare per proseguire insieme questo cammino. Avrete notato che in parte è già cambiato il nome della mia pagina Facebook e presto non mi troverete più con “Tarocchi della realtà”, ma solo con il mio nome. Cambierà solo questo, perché io non posso CAMBIARE… posso solo essere me stesso, sempre di più.

Com’è nella mia modalità, infatti, concluderò questo post con delle domande:

So prendermi cura del mio tempo e del mio spazio?
Quanto lo spazio e il tempo della mia vita sono davvero miei?

Fate delle vacanze felici, il mio invito è che, ovunque voi siate, possiate prendervi del tempo di VALORE per voi stessi!

Un abbraccio forte

Alberto

Alberto

Attraverso la mia intuizione e la mia sensitività aiuto le persone a trovare soluzioni ai loro problemi e a liberarsi da blocchi energetici e schemi ripetitivi personali-famigliari. Incontro le persone che vogliono scoprire il perché di ciò che accade nella loro vita per poter essere liberi di creare la propria realtà.Incontro le persone che vogliono scoprire il perché di ciò che accade nella loro vita per poter essere liberi di creare la propria realtà.Leggi tutto...

Sii il primo a lasciare un pensiero qui, commenta!
Scrivi un commento

Scrivi un Commento